Pedagogista formatore

Il pedagogista a cui viene fatta richiesta di aggiornamento di colleghi che espletano la funzione di insegnanti, con il fine di aiutarli a prevenire i disturbi specifici dell’apprendimento, deve godere di vissuti esperienziali personali, di conoscenze, acquisizioni e prove di percezione e di riflessione che assicurano reali abilità educative. È una formazione a cui conferire concreto valore teleologico dell’opera  educativa, con un fine ed uno scopo al di sopra di qualsiasi  parziale  visione  di  cultura e professionalità spicciola o di erudizione libresca.
Si tratta di compiti formativi talmente importanti che al pedagogista formatore è richiesta una preparazione che non deriva dalla lettura di libri che divulgano metodi utilizzati da tutti gli altri professionisti (e non professionisti) e che non sono propri della scienza pedagogica, e cioè i metodi appresi librescamente e applicati seguendo dei manuali di prescrizioni, il pedagogista nella veste di formatore conosce e segue metodi esclusivi e procedure acquisite vivendo su di sé ogni segnale informatore e, così preparato, può soddisfare seriamente per un intervento formativo, che trova ausili in propri metodi, tecniche e tecnologie efficaci, raccolti dai contributi della sperimentazione pedagogica impegnata a trovare risposte utili e distintive per arginare ogni vissuto disarmonico, avviare e mantenere un corretto processo di crescita, salvaguardare l’equilibrio psicofisico e socio-affettivo-relazionale.
Per il pedagogista si tratta di porre gli insegnanti nella condizione di acquisire abilità tecnico-metodologiche e disponibilità nella relazione idonee a stimolare nei soggetti loro affidati ogni processo di crescita intellettivo-cognitiva e socio-affettivo-emozionale; una  formazione che consolidi i principi di un saper fare per giungere ad un fare nel dare.
L’insegnante dovrà per questo assumere abilità per intervenire e assicurare con percorsi e strategie educative mirate, in risposta ad ogni segnale di allarme che l’allievo invia, provvedere ad un potenziamento delle sue abilità, risvegliare ogni poliglottismo in un clima che sia certezza per uno sviluppo psico-emozionale.